AGLIANICO ROSSO BENEVENTANO IGP MANENT - TERRE STREGATE

WINE_0063

New product

Vino aglianico rosso del beneventano

Vino Aglianico rosso del Beneventano, di colore rosso rubino, ricco di sentori fragranti e fruttati

Contenuto: 0,75 lt

Maggiori dettagli

Disponibile

7,95 €

Dettagli

Aglianico rosso del beneventano

L'Aglianico è un vitigno a bacca rossa che intorno al VII secolo a. C. fu introdotto in Campania dai Greci. Sono state formulate diverse ipotesi sull'etimologia del termine "Aglianico". Secondo una di queste, si ritiene che la parola derivi da Vitis Ellenica, un'espressione che usavano i Romani per identificare questa tipologia di vitigno. Vi è poi un'altra ipotesi più accreditata: si ritiene che il nome derivi da una storpiatura linguistica creata dagli aragonesi, che dominarono l'Italia meridionale nel XV secolo. Poiché in castigliano la doppia "l" viene pronunciata "gl", la parola Aglianico deriva molto probabilmente dal termine "Ellenico". Infine, secondo una terza ipotesi, il nome deriverebbe dal termine Eleanico, che fa riferimento ad Elea, un'antica città della costa tirrenica della Campania.

L'Aglianico rosso beneventano si contraddistingue per il suo colore rosso rubino, che con il passare degli anni presenta dei riflessi granati e aranciati. Per quanto riguarda il profumo, ricorda quello dei frutti di bosco e tende a diventare sempre più forte con il precedere dell'invecchiamento. Il sapore è secco, equilibrato e leggermente tannico e la gradazione alcolica è del 13,5%. Data l'elevata acidità e la ricca presenza di frutta, questo vino può essere abbinato tranquillamente sia a carni selvatiche che a formaggi salati. Anche se l'Aglianico è un tipo di vino italiano, si abbina molto bene con il cibo messicano poiché vengono utilizzate diverse spezie in molti piatti.

La zona adibita alla coltivazione dell'uva per ottenere questo vino pregiato comprende l'intero territorio della provincia di Benevento. I comuni interessati alla produzione di Aglianico rosso beneventano sono: Apollosa, Bonea, Campoli del Monte Taburno, Castelpoto, Foglianise, Montesarchio, Paupisi, Ponte, Benevento, Cautano, Vitulano e Tocco Caudio. Il suolo di questi comuni è costituito da rocce arenarie, argilla e calcareniti. Essendo poco profondo, presenta molto spesso il problema del ristagno dell'acqua, che però può essere superato facilmente se si usano le giuste tecniche agricole. Dopo aver raggiunto la giusta maturazione, l'uva viene raccolta per la vendemmia e il vino prodotto viene lasciato nelle botti per un anno, prima di essere imbottigliato. In questo modo, la bevanda acquista il profumo fruttato, caratteristico dell'Aglianico.

Nome

MANENT

Denominazione

Aglianico Beneventano IGT

Varietà

Aglianico

Zona di produzione

Colline Guardiesi

Altimetria

400-450 m slm

Tipologia dei terreni

Calcareo argilloso, ricco di scheletro

Ceppi per ettaro

5200 ceppi ha

Sistema di allevamento

Cortina bassa potato a guyot

Resa per ettaro

60/80 q/ha

Affinamento

6-8 mesi in contenitori acciaio e bottiglia

Caratteristiche organolettiche

Colore rosso rubino, ricco di sentori fragranti e fruttati.

Reviews

30 altri prodotti della stessa categoria: